Bernhard Berchtold

Il tenore austriaco Bernhard Berchtold ha studiato al Conservatorio di Innsbruck, continuando i suoi studi di canto al Mozarteum di Salisburgo con Horiana Branisteanu e Harmut Höll. 

Nel corso della sua carriera ha vinto numerosi premi: l’”International Summer Academy of Salzburg” nel 1999, il concorso internazionale "Franz Schubert and Modern Music", dove è stato insignito del premio speciale per la migliore interpretazione di un’opera di Franz Schubert. Il suo nome è soprattutto legato a Schubert (Schwanengesang e Winterreise), alle registrazioni per la Radio tedesca WDR al Klavier-Festival della Ruhr e dalle esibizioni alle celebri Schubertiadi Schwarzenberg. 

Nel 2009 ha toccato il suo vertice interpretetativo nel ruolo del Primo Tenore in Die sieben Todsünden di Kurt Weill al Festival di Pasqua di Salisburgo sotto la direzione di Simon Rattle e ha debutato come Henry in Schweigsame Frau di Richard Strauss con la famosa messa in scena di Marco Arturo Marelli al Teatro de la Maestranza di Siviglia e alla Semperoper di Dresda. 

È stato ospite presso il Teatro Comunale di Bologna, Teatro Carlo Felice di Genova, Opéra di Lione, La Scala di Milano, Bayerische Staatsoper di Monaco e al Festival di Salisburgo dove ha cantato Die Schuldigkeit des ersten Gebots, Bastien und Bastienne e Der Schauspieldirektor di Mozart e al Theater an der Wien dove è stato scritturato per l’Orlando Paladino di Haydn sotto la direzione di Nicolaus Harnonocourt. 

Ha lavorato inoltre con Howard Arman, Semyon Bychkov, Enoch zu Guttenberg, Ton Koopman, Simon Rattle, Helmuth Rilling e Sebastian Weigle. Con Michael Hofstetter e l'orchestra e il coro NDR, ha registrato La Resurrezione di Händel; con Christian Arming e si è esibito in Giappone nel Te Deum di Bruckner e con Martin Haselböck ha intrapreso una lunga tournée che ha toccato gli Stati Uniti e il Sudamerica.

Nelle ultime stagioni si è esibito nei ruoli di Tamino, Ferrando, Don Ottavio, Belmonte e Lurcanio (nell’Ariodante di Händel), nel Diario di uno scomparso di Janáček, come Sänger nel Rosenkavalier, Adolar nell’Euryanthe e Alfredo in Traviata. È stato Tamino al Teatro Lirico di Cagliari e Don Ottavio a Düsseldorf nel 2015. L’artista è uno straordinario Evangelista nelle Passioni di Bach che ha cantato e continua a cantare nei più importanti centri musicali europei. Con Matthäuspassion è stato invitato per una tournée in Giappone e Messico da Maasaki Suzuki.

 

http://styriarte.com/en/artists/bernhard-berchtold/