Alfred Eschwé

Alfred Eschwé è nato nel 1949 a Vienna, dove ha frequentato il Conservatorio e l'Accademia Musicale diplomandosi in direzione d'orchestra. 

Dopo numerose scritture in Austria, si è trasferito per sette anni in Germania; nel 1989 è stato chiamato da Eberhard Wächter alla Wiener Volksoper. Qui ha diretto un vastissimo repertorio operistico; da ricordare la collaborazione con Harry Kupfer, Adriana Pieczonka e Boje Skovhus in Oneghin, con Anja Silja nell’ Angelo di fuoco e nel Caso Makropulos, con Wicus Slabbert in Falstaff.

Ha debuttato nell’ottobre 2003 alla Wiener Staatsoper con Il Flauto magico, ed è ritornato nel 2005 per alcune recite di Elisir d’amore con Anna Netrebko, Rolando Villazón e Leo Nucci nei ruoli principali. La produzione è uscita su Dvd per la Virgin Classic.

Nel 2000 é iniziata la sua collaborazione con la Staatsoper di Amburgo, dove ha diretto, in qualità di principale direttore ospite, Carmen, Elisir d’amore, Fledermaus, L’amore delle tre melarance, Cosi fan tutte e Zar und Zimmermann, oltre a numerosi concerti. Del 2006 è il suo debutto alla Staatsoper unter den Linden di Berlino con Norma.

Molto apprezzato anche in Italia, ha diretto al Regio di Torino, al Bellini di Catania, al Massimo di Palermo, ripetutamente al Verdi di Trieste per il Festival dell’operetta e al Filarmonico di Verona (IV Sinfonia di Mahler).

Alfred Eschwé è noto come esperto di Johann Strauss e ha diretto le più prestigiose orchestre; l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, la Symphonieorchester della Volksoper di Vienna, i Wiener Symphoniker, NÖ.Tonkünstler, ORF Symphonie Orchester, l’Orchestre Philharmonique des Pays de la Loire, la Filarmonia di Bratislava, la Wiener Akademische Philharmonie, l’Orchestra del Mozarteum di Salisburgo nonché la Wiener Johann Strauss Orchestra; proprio con quest'ultima ha effettuato numerose tournée in Italia, Spagna, Svizzera, Germania, USA, Giappone e Corea.

Con la sorella Elisabeth Eschwé fa parte del “Wiener Klavierduo”, con frequenti tournée in Austria e all’estero.

Nel 2009, ha diretto per la prima volta al New National Theatre di Tokyo "Die Zauberflöte" e nel 2015 Die Fledermaus; una produzione che si è impegnato a rifare nel 2018. Durante la stagione 2012/13, Alfred Eschwe ha diretto la Salomé alla Volksoper di Vienna e tre produzioni (Pipistrello, Faust e Figlia del reggimento) ad Amburgo.

Numerose le registrazioni di Strauss su CD, di recital e operette che dimostrano la sua comprovata esperienza in questo genere. 

L'inizio del 2016 lo vede per la prima volta al Teatro San Carlo di Napoli per "La Vedova Allegra" di Lehár .


recensioni

Il Fatto Quotidiano - Paolo Isotta     "La Vedova Allegra" al San Carlo di Napoli

"Primo punto di forza il direttore d' orchestra Alfred Eschwé: posso dirlo io che ho ascoltato La vedova sotto la bacchetta del sommo Lovro von Matacic e ricordo che Karajan di questa partitura aveva più paura che del Crepuscolo degli Dei: Eschwé affronta con professionismo di alta qualità ma pure semplicità ed efficacia di gesto un testo difficilissimo."

31.01.2016