Karl-Heinz Macek

Karl-Heinz Macek nasce a Bolzano nel 1957 e inizia la sua carriera di attore negli anni ’80 collaborando con varie compagnie teatrali altoatesine. Partecipa a operette, musicals, film, spot pubblicitari, trasmissioni radiofoniche e televisive prodotte della RAI, ORF, Bayerischer Rundfunk, ZDF.

Recita testi di autori tedeschi (Goethe, Schiller, Brecht, Anzengruber, Nestroy, Knittel, Durrematt, Zoderer ecc.) ed autori tradotti in tedesco (Camus, Andersen, Shakespeare, Miller), calcando le scene di numerosi teatri in Austria, Germania e Italia, Nel 2000 è scelto come rappresentante italiano all'Esposizione Mondiale di Hannover. 

Viene scritturato dal Teatro Comunale di Bologna nella produzione Zauberflöte per la regia di Daniele Abbado e in “Der Vampyr” di Marschner (direttore Roberto Abbado, regia di Pier Luigi Pizzi) e inizia così a farsi conoscere nell’opera. 

Karl-Heinz Macek è ora particolarmente apprezzato per il ruolo di Selim in Entführung aus dem Serail, suo cavallo di battaglia, che interpreta nel bellissimo allestimento strehleriano al Teatro Sao Carlos di Lisbona, a San Sebastian, al Festival Mozart di La Coruna e recentemente al Teatro San Carlo di Napoli. Inoltre è Selim al Maggio Musicale Fiorentino sotto la direzione di Zubin Mehta (regia di Eike Gramms) e nel 2017 al Comunale di Bologna.

 


Recensioni

 

Vedova allegra - Venezia / Teatro la Fenice - direttore: Stefano Montanari, regia: Damiano Michieletto

Connessi all’Opera – Roberto Mori

“……dati i tagli dei dialoghi e l’impostazione della regia, solo il funzionale Karl-Heinz Macek, nei panni del pur ridimensionato Njegus, ha la possibilità di ritagliarsi un cammeo di un certo rilievo.” 

 

03.02.2018

Le Salon Musical - Alessandro Cammarano

"Straordinariamente bravo Karl-Heinz Macek, Niegus mercuriale e onnipresente...."

 2.2.2018

Giornale della Musica - Enrico Bettinello

"L’aspetto attoriale trova nel Barone Zeta di Franz Hawlata e nel Niegus di Karl-Heinz Macek (folletto del ventaglio, deus ex machina, della situazione) gli elementi più efficaci."

5.2.2018 

GBOpera - Roberto Campanella

"segnaliamo, in particolare, Karl-Heinz Macek nei panni di un Njegus spigliato ed elegante."

 5.2.2018

Teatrionline - Luca Benvenuti

"Karl-Heinz Macek è Njegus agile e instancabile"

5.2.2018

 

Ratto dal Serraglio - Napoli / Teatro San Carlo - direttore: Hansjörg Albrecht, regia: Giorgio Strehler (ripresa Mattia Testi)

Bachtrack -  Lorenzo Fiorito

"The Pasha (a spoken role), with his love for Konstanze and his final clemency, is a fascinating character, wellplayed by a fine actor, Karl-Heinz Macek..."

 31.10.2017 

OperaClick - Bruno Tredicine

"Selim è un personaggio dalla naturale grandezza d’animo. Karl-Heinz Macek è un attore altoatesino che ha già intepretato varie volte questo ruolo. Ne rende molto bene la nobiltà e i suoi scatti d’ira sono segni di cedimenti di fronte al sentimento che nutre per la sua ospite europea."

30.10.2017 

Corriere del Mezzogiorno - Dario Ascoli

"Recitazione nobile e tempi efficaci per Karl-Heinz Macek nel complesso ruolo di Selim..."

30.11.2017

L'Ape Musicale - Luigi Raso

"Karl-Heinz Macek veste autorevolmente i panni del Pascià Selim, che, com’è noto, non ha parti cantate...."

"Semplicemente perfetto e quasi commovente è Karl-Heinz Macek (Selim)."

"... perfetto nel suo ieratico ruolo, com'è noto esclusivamente parlato, Karl-Heinz Macek"

7.11.2017

 

 

Ratto dal Serraglio - Bologna / Teatro Comunale - direttore: Nicolaj Znajder, regia: Martin Kusej

Nonsolocinema

„....si distinguono per profondità esecutiva e presenza scenica Mika Kares nei panni di Osmin e Karl-Heinz Macek in quelli di Selim“

01.02.2017

GBOpera Magazin

„Una compagnia quasi tutta madrelingua esalta la densa rilettura, tutti recitano assai bene (ottimo Karl-Heinz Macek nel ruolo di Selim)…..“

22.01.2017

 

Ratto dal Serraglio -  Lisbona

"...siamo affascinati anche dall'altro turco, il Pascià Selim interpretato da Karl-Heinz Macek, ne sono esemplari il suo tono, il portamento, la recitazione." (Diario de Nòticias, Bernardo Mariano) 

"...l'attore Karl-Heinz Macek è stato eccellente nell'interpretare i grandi contrasti psicologici del "Turco illuminato" Selim." (Público).