Scott MacAllister

Scott Mac Allister è nato a Glenwood Springs, Colorado. Ha studiato alla University of Idaho (Bachelor of Music) e al New England Conservatory of Music, dove si è diplomato con distinzione (Master of Music). 

Scott Mac Allister arriva in Europa ed entra nella compagnia del Nationaltheater di Mannheim interpretando numerosi ruoli: Hoffmann / Hoffmanns Erzählungen, Riccardo / Un ballo in maschera, Max / Der Freischütz, Parsifal, Bacco / Ariadne auf Naxos, Don José / Carmen e Alwa / Lulu. 

Canta inoltre alla Staastoper di Amburgo, Semperoper di Dresda, Teatro La Fenice di Venezia, Santa Fe Opera, Nagoya Symphony in Giappone, De Nederlandse Opera di Amsterdam, Accademia di Santa Cecilia di Roma, Opera di Francoforte e Staatsoper di Budapest. 

Ha cantato Lohengrin a Lipsia, a Stuttgart e Norimberga, Tannhäuser al Teatro di Essen, alla Staatsoper di Hannover, alla Deutsche Oper di Berlino e al Beijing Music Festival;  Kaiser / Frau ohne Schatten ad Amburgo, Florestano / Fidelio all’Opera di Zurigo, Tannhäuser a Strasburgo, Cardinale in Mathis der Maler / all'Opéra Bastille, Radames all’Opera di Colonia sotto la direzione di Will Humburg, Erik / Der fliegende Hollander a Düsseldorf.

 Il repertorio di Scott MacAllister include anche importanti lavori sinfonici: Requiem di Verdi, IX Sinfonia di Beethoven, Missa di Gloria di Puccini, War Requiem di Britten, VIII Sinfonia di Gustav Mahler.

Strepitoso il suo debutto in Daphne (Apollo) di Strauss a Venezia per la direzione di Stefan Anton Reck accanto a una altrettanto strepitosa June Anderson (produzione pubblicata su Dvd). 

Sono seguiti impegni al San Carlo in Das Lied von der Erde (direttore Jeffrey Tate) e al Mito Festival a Torino, Cristo sul Monte degli Ulivi all’Accademia Santa Cecilia (direttore Pinchas Steinberg), IX Sinfonia di Beethoven a Cagliari e a Palermo, Tannhäuser al Teatro Verdi di Trieste, Florestano in Fidelio al Lirico di Cagliari, Siegfried nel Ring per la direzione di Stefan Anton Reck nonchè Erode in Salomé al Teatro Petruzzelli di Bari (regia di Vittorio Sgarbi), ruolo che ha riproposto con successo nei Teatri di Bolzano, Piacenza, Modena, a Erfurt e a Tokyo.

Debutterà nel 2017 Tristano al Verdi di Trieste.