Annalena Persson

Dopo la laurea all’Università dell’Opera di Stoccolma nel 2002, ha proseguito gli studi con Kerstin Meyer, Craig Rutenberg e Richard Trimborn. Nell’ottobre 2003 ha vinto il IV Concorso Internationale per Voci wagneriane a Bayreuth.
Nella sua nativa Svezia, ha cantato per le principali compagnie d’opera e ha collaborato con le orchestre più importanti. Tra i ruoli eseguiti si segnalano: Senta in Der fliegende Holländer, Isolde in Tristan und Isolde e Santuzza in Cavalleria rusticana per l’Opera Reale Svedese; Isolde, Elisabetta di Valois in Don Carlo, Salome nell’opera omonima, Sieglinde in Die Walküre, il ruolo del titolo in Madama Butterfly, Kundry in Parsifal, la Principessa straniera in Rusalka e Tat’jana in Evgenij Onegin per l’Opera di Göteborg; Eva in Die Meistersinger von Nürnberg con l’Orchestra Sinfonica di Malmö. Ha interpretato inoltre Senta per la Den Nye Opera di Esbjerg e a Bergen, il secondo atto di Aida e il duetto Già nella notte densa da Otello di Verdi con la Taiwan Philharmonic Orchestra.
Attiva anche sul versante concertistico, ha interpretato la Nona Sinfonia di Beethoven con l’Orchestra Sinfonica di Malmö e la Filarmonica di Stoccolma, l’Orchestra Sinfonica di Göteborg diretta da Gustavo Dudamel, la Chicago Symphony Orchestra diretta da Herbert Blomstedt e la London Symphony Orchestra al Daytona Beach Festival. Ha cantato inoltre il War Requiem di Britten con la Philharmonia Taiwan diretta da Shao-Chia Lü.
Tra gli impegni più recenti si segnalano: Tosca all’Opera di Göteborg; Tristan und Isolde (Isolde) in una versione da concerto con la Auckland Symphony Orchestra; la Nona Sinfonia di Beethoven diretta da Kazushi Ono a Parma; Vier letzte Lieder di Strauss e Liebestod da Tristan un Isolde con la Singapore Symphony Orchestra; ancora Liebestod con la Filarmonica di Praga diretta da Jiří Bělohlávek a Verona e Perugia.